martedì 30 dicembre 2008

il viaggio di Ulisse

Il viaggio di Ulisse è durato tre anni e ora si è concluso. E' stato un bel viaggio in compagnia delle persone più diverse ma unite da una stessa passione incontrollabile, che si sono conosciute trovandosi in ogni parte d'Italia sotto quel palco. Sono stati tre anni di risate, di discussioni, di confronti , di puro cazzeggio. E'  iniziato quando era indispensabile trovare uno spazio alternativo per quella voce fuori dal coro. Ma le cose sono cambiate (e quando non succede?) e a volte meglio un taglio netto. Forse ... vuol restare grande, preferisce chiudersi e morire in un colpo, invece che appassire (Nuovo Swing). Si è concluso quel viaggio, ma gli Ulissini rimangono, e continueranno a trovarsi sotto quel palco sperduto in qualche paesino mai sentito prima, dopo aver macinato chilometri in macchina, dopo aver sbagliato strada più e più volte, dopo aver telefonato a qualcuno che già è arrivato per capire dove girare, per cantare a squarciagola, per ballare, per ritrovarsi insieme davvero, per una notte che rimarrà, insieme a tutte le altre, nel nostro cuore. Il viaggio finisce perchè ormai non aveva più nulla da darci, o forse noi non avevamo più voglia di viaggiare in quel modo, ma quello che ci ha dato resta. Vi voglio bene amici bufali!
Beh, basta nostalgia ora! Mi sono iscritta al blog candy di Artinse per le 2000 visite al suo blog e l'estrazione è il giorno della befana... non si può non partecipare no?

domenica 28 dicembre 2008

progetti 2009

Ne ho tanti in mente, ma tanti tanti. Probabilmente non li realizzerò tutti, forse neppure la metà, ma è stimolante e piacevole anche solo programmarli. Sarà anche perchè ho ormai concluso tutti i lavori che avevo in ballo, rimane solo il bordo a chiacchierino che però non ho proprio voglia di finire... ogni tanto aggiungo un fiorellino ma è talmente lungo!!! Devo comunque finirlo entro la fine dell'inverno.
Per alcuni progetti a punto croce in questi giorni ho preparato i materiali. Prima di tutto un nuovo set asilo per Marta

e un cubotto per Sofia (l'idea mi è venuta ammirando i pupazzi che crea Sonia per la sua bimba, ma non essendo capace di cucire ho copiata spudoratamente questo progetto dal blog pazza per le crocette)
e il quadro per la cameretta

Poi vorrei partecipare, aggregandomi in corsa, al sal Calendiversaire organizzato da Silvana
Questi sono quelli a breve termine. Ma in mente c'è molto di più!
C'è l'rr ricamo d'Assia organizzato sul forum di ricamo classico, per il quale vorrei riuscire a "riciclare" una tovaglietta che avevo già orlato tempo fa e che giaceva senza destinazione nel cesto dei lavori. Già la progettazione sarà impegantiva... avrò un bel lavoro da fare per realizzare e ricalcare il disegno! C'è un striscia a retini per un'amica, vista su uno degli ultimi numeri di Rakam. C'è il bavaglino e il lenzuolino per un'altra amica che avrà un bimbo (il terzo!) a marzo, e poi a luglio il cugino di mio marito avrà due gemelli (due!). C'è il regalo di fine anno per le maestre di Marta, perchè non vorrei arrivare come l'anno scorso a doverli fare di corsa gli ultimi giorni... avrei pensato alle salviette con le loro iniziali. E poi c'è questo progetto comune con altre ricamine (dobbiamo ancora decidere come organizzarci)
E poi c'è il laboratorio sperimentale sempre del forum di ricamo classico, un progetto che ci accompagnerà per tutto l'anno. E poi vorrei imparare a fare quei meravigliosi cuscinetti natalizi che si vedono in giro per i blog in questo periodo. E poi.... si aggiungeranno ancora mille e mille progetti. Forse è meglio che smetta di fantasticare e cominci a lavorare! 

martedì 23 dicembre 2008

regali e regalini

 
Ed anche quest'anno sono riuscita a preparare qualche regalino per i miei cari... giusto in tempo!
L'anno scorso gli strofinacci erano a punto croce, quest'anno per cambiare almeno un po' ho usato tanti punti del ricamo classico. I soggetti sono liberamente tratti da vecchi numeri di Ricamo Italiano e Rakam.
 
E poi angioletti e segnalibri hardanger non mancano mai! Li faccio ogni anno.... sono veloci e carini, ma soprattutto mi piace un sacco farli!
Il lavoro che più di tutti gli altri mi ha impegnata: la tovaglietta hardanger per mia sorella. Non pensavo di farcela, ma barando un po' l'ho finita.
Ed ecco i particolari del ricamo
 

mercoledì 17 dicembre 2008

meno otto

Ed è arrivato un altro angioletto...
... a tener compagnia al piccolino.

venerdì 12 dicembre 2008

la notte più magica dell'anno

Santa Lucia questa notte viene giù dalle sue grotte,
viene avanti pian pianino, si nasconde nel camino,
ma se sente borbottare, far capricci o calpestare,
invece dei suoi doni porta un sacco di carboni.
Santa Lucia, Santa Lucia
da casa mia ti prego passar.
Portami ninnoli, dolci e balocchi,
salvami gli occhi, l'anima e il cuor.


Da noi non passa Babbo Natale, nè Gesù Bambino e neppure la Befana. Da noi c'è solo Santa Lucia. Passerà questa notte, accompagnata dal suo fedele aiutante Gastaldo e dall'asinello. Porterà i doni a tutti i bambini buoni. E a chi si è comportato così così anche il carbone. Poco male... è carbone dolce! La tradizione vuole che nei giorni precedenti si scriva la letterina di richiesta e buoni propositi e la si imbuchi nelle cassettine riservate alla sua posta che sorgono in ogni angolo del paese. Questa sera invece bisogna prepare il latte con i biscotti per la santa, una ciotola di fieno per l'asinello e mezzo bicchiere di vino per l'aiutante (mezzo altrimenti poi si ubriaca!). E quando si sente il suo campanellino vuol dire che sta arrivando: tutti a letto, buoni e zitti, perchè se la vedi ti ruba gli occhi! Oggi questa parte è stata sostituita da tutti (spero) i genitori con un meno terrorizzante "se la vedi non ti porta i regali", ma qualcosa è rimasto... e i più piccoli mica la guardano quando porta le caramelle! Eh sì, perchè prima dei regali arrivano le caramelle. Alle sei di questa sera tutti in strada. Ma solo i bambini grandi le si avvicinano, gli altri rimangono aggrappati alle gambe di mamma, girati dall'altra parte, intimoriti da questa figura in sella all'asino (l'anno scorso sostituito da un carretto... è morto l'asino del paese!) con il volto completamente coperto da un velo bianco. E domani mattina ci si sveglia un po' prima, si corre a far alzare mamma e papà, si controlla se è passata: c'è la stradina di caramelle in giro per casa e i piattini che avevamo lasciato sono tutti vuoti... allora è passata! E via ad aprire regali... In fondo non c'è differenza con Babbo Natale... cambia solo il giorno. Da noi Natale arriva prima...

lunedì 8 dicembre 2008

ed è già Natale...

...e anche la mia casa si veste a festa
E come regalo...
c'è il libro sul punto silin che mi attira per i suoi colori accesi e brillanti, quello sul blackwork, l'unico (sembre) in italiano sul ricamo d'Assia, un manualetto sul punto Volterrano (anche qui colori vivi) e infine l'alphabet brodè mille fleurs: ho visto le salviette di Laura con questi schemi e non ho saputo resistere! Ma quando mai avrò tempo per realizzare tutti questi progetti? Non fa niente... io sogno anche così.

venerdì 5 dicembre 2008

un po' di colore

Per scuotermi un po' dalla noia e dal perlè bianco, mi sono concessa un paio di giorni di colore, il colore del Natale... il rosso (anche se a quanto pare quest'anno il Natale è viola... mah! per me è sempre e solo rosso). Ho cominciato a preparare due ricamini da aggiungere ai regali, il classico angioletto (ho perso il conto di quanti ne ho fatti negli anni, ma continuano a piacermi un sacco) e un segnalibro
Ora però si ritorna alla striscia!

mercoledì 3 dicembre 2008

bomboniere

 
la bomboniera che ho preparato per il Battesimo della piccola lo scorso 14 settembre
e quella del mio matrimonio... ormai più di sette anni fa.