venerdì 31 luglio 2009

winnie puh


Le fiabe della buonanotte che Milne raccontava al figlio Christopher negli anni venti, ispirate ai suoi pupazzi, e che diedero vita al famoso orso di pezza, le storie già conosciute e viste (l'alluvione, il volo dell'orso attaccato al palloncino, l'asino che perde la coda, l'orso intrappolato nella tana del coniglio) ma i nomi originali tutti diversi: puh è edoardo, ih-oh è isaia, pimpi è porcelletto, uffa è semplicemente gufo, tappo semplicemente coniglio, kangu e roo sono kan e guro, e tigro ancora non è arrivato nel bosco. Pensavo che questo avrebbe creato confusione nella trappola, invece ha capito subito la mia pseudo-spiegazione e si è molto divertita.

mercoledì 29 luglio 2009

la strada delle fiabe

Viaggiare è il suo peccato. E i suoi diari di viaggio sono pagine affascinanti e coinvolgenti, oltre che utilissime fonti di ispirazione per chi sogna di viaggiare. Lei è mammagiramondo, e sul suo blog in questi giorni c'è il racconto del loro ultimo viaggio. Un viaggio da favola, alla ricerca di castelli incantati, principi e principesse, inseguendo i fratelli Grimm. Un viaggio arrivato al secondo capitolo, che merita di essere letto fino in fondo, per respirare, pagina dopo pagina, un po' di atmosfera magica.

martedì 28 luglio 2009

di madre in figlia...


E' simile alla "sportina" che i nostri nonni si portavano da casa per il pranzo in stabilimento. Mi è stata regalata da mia mamma, che l'aveva comprata quando portava mio fratello, piccolissimo, in montagna. L'ho usata molto per la trappola, ed ora ho ricominciato ad usarla. E' un oggetto al quale sono molto affezionata. E' utilissimo e funzionale: tiene il cibo ben caldo, va direttamente sul fuoco, non perde una goccia di pappa, ha un ripiano separato per il secondo. Ma al di là della sua utilità pratica, è per me il simbolo tangibile di quell'amore per la montagna tipico della nostra terra. Amore che cerchiamo di trasmettere ai nostri figli fin da piccoli, caricandoli nello zaino per brevi o lunghe camminate sui nostri monti.

domenica 26 luglio 2009

rifugio medelet


Oggi siamo andati al rifugio Medelet (Pisogne - BS - m 1.566), un rifugio a portata di tutta la famiglia: alla portata della trappola che ha camminato per un'ora senza mai lamentarsi, alla portata della trottola che non ha cambiato di molto i suoi ritmi, alla portata del papà che si è sobbarcato il peso della trottola sulle spalle, alla portata della mamma che aveva uno zaino più pesante di lei

sabato 25 luglio 2009

il matrimonio è...

... risolvere insieme i problemi che da solo non avresti

giovedì 23 luglio 2009

che fame!!!

un pozzo senza fondo!

martedì 21 luglio 2009

la bambola più cattiva del mondo


E' risaputo che quando i bambini dormono alcune bambole si animano e vivono la loro vita. E' quello che succede alle bambole della famiglia Doll, la famiglia di Annabella, bambole antiche, in ceramica, che indossano abiti con pizzi e natrini, e a quelle della famiglia Fritz, di Tiffany, bambole moderne in plastica. Annabella e Tiffany sono amiche per la pelle, animate dai sentimenti delle bambine vere: paura e coraggio, amore e gelosia, intelligenza e curiosità. Forse è per questo che la storia ha appassionato così tanto la mia trappola: ha identificato le bambole con le sue, riportando la storia nei suoi giochi, ma anche con se stessa, ritrovando la sua cuoriosità e i suoi timori. In questa avventura le due bambole sono impegnate a combattere la Perfida Mimì, che si crede la regina del mondo delle bambole, e che, con il suo comportamento, rischia di farsi scoprire dagli umani, condannando così tutte le bambole viventi al Sonno Ipnotico Perenne.

lunedì 20 luglio 2009

ci ho preso gusto!

E allora altri blog-candy

domenica 19 luglio 2009

la mia domenica...

... in queste fotografie la trappola che se n'è andata in montagna con i vicini
la trottola che gironzola in continuazione
l'ibiscus e il suo fiorire incessante
le roselline gialle che sembrano di ceramica
ed io che (finalmente) sono riuscita a impostare uno dei due lenzuolini.

giovedì 16 luglio 2009

e dopo il sabato di sole donne...

... la domenica in famiglia. A Marta è stata regalata la possibilità di decidere come passare la domenica, aveva tante opzioni, ma lei, ancora una volta, ha scelto il parco faunistico delle Cornelle
Alla trottola non abbiamo dato in mano il mangime per gli animali...
se lo sarebbe mangiato lei, ci scommetto!
Guardava estasiata gli animali, indicandoli tutti come "bau bau" e "pappa".
La trappola invece è rimasta colpita dalle dimensioni del rinoceronte
e voleva metterlo vicino all'elefante per capire chi era il più grande

ma anche queste non scherzano!

mercoledì 15 luglio 2009

il momento di tagliare


Tagliare mi crea ansia. E, per le mie capacità, richiede molto tempo e troppa concentrazione. E poi mi obbliga a osservare il ricamo, punto dopo punto, e a notare tutte le imperfezioni. Però ora mi tocca proprio...

martedì 14 luglio 2009

le porte magiche

Il blog candy di Manuela
con questa meravigliosa immagine
mi ha ricordato il libro che la nonna
ha regalato alla trappola
un libro di fate e gnomi che scappano alla vista dei piccoli lettori
con magnifiche illustrazioni... quasi magiche!

lunedì 13 luglio 2009

un sabato sera...

... madre e figlia!
L'occasione si è presentata con la serata Geronimo Stilton alla Mondadori. Abbiamo lasciato a casa il uaui con la trottola (alle 9 dormivano tutti e due: il papà non aspettava altro!) e noi due "grandi" ci siamo regalate un sabato sera sul "nostro porto"

(foto rubata in rete)
Un'oretta di animazione con i topi, un giretto in libreria (ma troppa confusione per riuscire a comprare un libro), il gelato sulla panchina a guardare le anatre (i cigni erano già a dormire), addirittura un'occhiata alle vetrine. Ogni tanto ci vuole un po' di tempo dedicato solo alla mia trappola, senza la trottola che monopolizza ogni istante. Non amo Geronimo Stilton ma questa volta lo devo proprio ringraziare!

sabato 11 luglio 2009

i miei ricami...

... in un barattolo

venerdì 10 luglio 2009

un cuore per l'abruzzo

il mio piccolo contributo alla grande iniziativa di Cetty (foto rubata dal suo blog!)

mercoledì 8 luglio 2009

i primi passi verso l'autonomia

Ormai quasi ci siamo. I suoi primi passetti incerti diventano ogni giorno più sicuri. Ieri sera si è fatta un bel pezzetto, traballando ma resistendo. Lei ci mette un grande impegno. Ed è davvero buffa quando, arrivando dove vuole, ci guarda sorridente e soddisfatta, aspettando il nostro brava.

martedì 7 luglio 2009

eccoci qui

questi siamo noi
(qui)
ed io, se fossi un fiore, sarei una bocca di leone(qui)
il blog candy di Giovanna (una giovanissima ricamatrice)

domenica 5 luglio 2009

finalmente!

(grafica: Sonia)
(primo esperimento di trasferimento di stampa su tela)

sabato 4 luglio 2009

mi hanno regalato un libro


È un regalo di mia sorella, un libretto di meno di 200 pagine, che ha raggiunto dei veri record di vendite nel suo genere, in costante diffusione grazie al passaparola. Abbiamo deciso di leggerlo in contemporanea, dopo il terzo conoscente che ci assicura che funziona davvero. Il metodo Easyway, sostiene l'ideatore in premessa, permette di smettere di fumare, subito, definitivamente, senza particolari crisi di astinenza, senza sforzi di volontà, senza farmaci o terapie, e senza ingrassare. Perché il segreto è smantellare le ragioni per le quali si fuma e liberarsi dalla paura della privazione. E’ scritto chiaramente che si deve continuare a fumare fino all'ultima pagina: ecco perché sono appena alla premessa e prevedo di leggerlo con molta, molta calma.

mercoledì 1 luglio 2009

l'arte del ricamo

Il ricamo è il sussurro di donne centenarie
nel cuore di una donna moderna.
È un’arte per comunicare, per raccontare, per fissare
l’infinito labirinto della vita nello spazio finito di una tela.